Lavoro, Istat: retribuzioni in agosto aumentate del 2,2% rispetto all’anno scorso

Pubblicato il 28 Settembre 2010 - 10:35 OLTRE 6 MESI FA

Le retribuzioni contrattuali orarie ad agosto sono rimaste invariate rispetto a luglio, mentre sono aumentate del 2,2% rispetto ad agosto 2009. Lo rileva l’Istat.

L’Istat segnala che nei primi 8 mesi dell’anno le retribuzioni contrattuali orarie sono cresciute del 2,3% rispetto allo stesso periodo del 2009.

Sulla base delle disposizioni definite dei contratti in vigore alla fine di agosto 2010 si può calcolare che l’indice delle retribuzioni orarie contrattuali per l’intera economia proiettato per l’anno 2010 registrerebbe un incremento annuo del 2,1%. Su base annua ad agosto sono cresciuti soprattutto le retribuzioni dei lavoratori dell’alimentare (+5,2%), del commercio (+3,9%) e delle telecomunicazioni (+4,5%), mentre nel settore metalmeccanico si è registrato per le retribuzioni un +3,5%.

Sostanzialmente al palo restano i lavoratori della Pubblica amministrazione con aumenti al di sotto dell’1% a causa del mancato rinnovo dei contratti scaduti a fine 2009.