L’Ecuador venderà titoli di Stato alla Russia e all’India per risanare disavanzo

Pubblicato il 28 Gennaio 2011 - 06:15 OLTRE 6 MESI FA

Rafael Correa, presidente dell'Ecuador

Il governo dell’Ecuador venderà titoli di Stato in Russia e in India per risanare il suo disavanzo.

Spiega Katyucka King, ministro dell’Economia dell’Ecuador: “Se le trattative avranno successo  con il ricavo della vendita si andrà a finanziare il deficit di bilancio del 2011 che ammonta a 4 miliardi di dollari” .

Il paese sudamericano vive grazie al petrolio alle esportazioni di banane a quella dei fiori. In questo periodo però sta attraversando grandi difficoltà: da due anni fa, il presidente Rafael Correa si rifiuta di pagare  il debito estero. L’Ecuador ha così perso la capacità di attrarre investitori esteri.

Da allora, l’Ecuador è alla ricerca di fonti alternative di finanziamento del disavanzo. Lo scorso anno questo problema è stato risolto con dei prestiti cinesi, ora ad aiutare l’Ecuador ci penseranno la Russia e l’India.