Monti: “Eurobond? Soluzione da valutare con mente aperta”

Pubblicato il 30 Novembre 2011 14:30 | Ultimo aggiornamento: 30 Novembre 2011 14:33

BRUXELLES – Gli eurobond sono una materia da “affrontare con la mente aperta”. Mario Monti prende posizione sul tema della discordia europea e lo fa in sede ufficiale, quella del dibattito pubblico dell’Ecofin, lo stesso in cui diversi altri Paesi, Germania su tutti, si sono invece detti perplessi.

”Voglio sottolineare – ha poi aggiunto il presidente del Consiglio – quanto noi siamo favorevoli a tutto quello che serve per migliorare la credibilità nell’ambito della disciplina di bilancio”. Secondo Monti, in ogni caso, ”le due proposte della Commissione Ue (su eurobond e sorveglianza, ndr) si muovono in questa direzione”.

Rispetto al “six pack” ovvero al pacchetto di provvedimenti varato la settimana scorsa dalla Commissione Ue destinati a imporre maggior rigore nei conti pubblici ai paesi dell’Eurozona, Monti ha spiegato: ”Dobbiamo evidenziare gli elementi positivi del six pack per evitare di dare al mercato l’impressione di un nuovo processo di rafforzamento perche’ il rafforzamento c’è già nel six pack”.

Di Eurobond ha parlato anche il vicepresidente della Commissione Ue Olli Rehn. La sua posizione è però persino più cauta di quella del premier italiano: “Saranno possibili soltanto quando avremo una governance più forte. Vogliamo aumentare le risorse del Fondo monetario internazionale e stiamo discutendo con la Lagarde di questo”.