Pensioni. Quota 100, le istruzioni Inps: ecco come fare domanda

di Redazione Blitz
Pubblicato il 29 gennaio 2019 13:46 | Ultimo aggiornamento: 29 gennaio 2019 16:39
Pensioni. Quota 100, le istruzioni Inps: ecco come fare domanda

Pensioni. Quota 100, le istruzioni Inps: ecco come fare domanda

ROMA – L’Inps ha pubblicato oggi un messaggio sul decreto che prevede l’anticipo della pensione con la cosiddetta Quota 100 e la presentazione delle domande. Da oggi è possibile presentare la domanda o telematicamente, se si ha il pin dell’Istituto, o attraverso il call center o ai patronati e agli altri “soggetti abilitati alla intermediazione delle istanze di servizio. In attesa della pubblicazione della circolare illustrativa delle nuove disposizioni – si legge – con il presente messaggio si comunicano le modalità di presentazione delle relative domande di pensione”.

L’Inps ricorda che sulla Gazzetta Ufficiale è stato pubblicato il decreto che “disciplina l’accesso al trattamento di pensione con almeno 62 anni di età e 38 anni di contributi (cosiddetta “quota 100″)” e che “fissa il requisito contributivo per conseguire il diritto alla pensione anticipata a 42 anni e 10 mesi per gli uomini e 41 anni e 10 mesi per le donne, per il periodo 2019-2026” oltre alla proroga dell’opzione donna.

“In attesa della pubblicazione della circolare illustrativa – delle nuove disposizioni – si legge – con il presente messaggio si comunicano le modalità di presentazione delle relative domande di pensione. Il cittadino in possesso delle credenziali di accesso (PIN rilasciato dall’Istituto, SPID o Carta nazionale dei servizi) – spiega l’Istituto – può compilare e inviare la domanda telematica di accesso alla pensione disponibile fra i servizi on line, sul sito www.inps.it, nella sezione “Domanda Pensione, Ricostituzione, Ratei, ECOCERT, APE Sociale e Beneficio precoci”.

Una volta effettuato l’accesso e scelta l’opzione “Nuova domanda” nel menù di sinistra, occorre selezionare in sequenza: per la pensione c.d. quota 100: “Pensione di anzianità/vecchiaia” > “Pensione di anzianità/anticipata” > “Requisito quota 100”; per la pensione anticipata: “Pensione di anzianità/vecchiaia” > “Pensione di anzianità/anticipata” > “Ordinaria”; per la pensione anticipata c.d. opzione donna: “Pensione di anzianità/vecchiaia” > “Pensione di anzianità/anticipata” > “Contributivo sperimentale lavoratrici”.

La modalità di presentazione delle domande, sopra illustrata, scrive l’Istituto – è utilizzabile da parte dei lavoratori iscritti alle Gestioni private, alla Gestione pubblica e alla Gestione spettacolo e sport, anche al fine di chiedere, per la pensione quota 100, il cumulo dei periodi assicurativi. La domanda può essere presentata anche per il tramite dei Patronati e degli altri soggetti abilitati alla intermediazione delle istanze di servizio all’Inps ovvero, in alternativa, può essere presentata utilizzando i servizi del Contact center.