Pil: confermato in salita, +0,6% terzo trimestre

Pubblicato il 10 Dicembre 2009 11:10 | Ultimo aggiornamento: 10 Dicembre 2009 18:41

Il prodotto interno lordo nel terzo trimestre è cresciuto in Italia, a livello congiunturale, più della media dell’area Euro (+0,4 per cento mentre in Italia è +0,6 per cento). A livello tendenziale invece il -4,6 per cento italiano si confronta con il -4,1 per cento sempre di Eurolandia.

Nel terzo trimestre il Pil è aumentato in termini congiunturali – riferisce l’Istat – dell’1,2 per cento in Giappone, dello 0,7 per cento negli Stati Uniti e in Germania, dello 0,3 per cento in Francia mentre è diminuito dello 0,3 per cento nel Regno Unito.

In termini tendenziali il Pil è diminuito del 2,4 per cento in Francia, del 2,5 per cento negli Stati Uniti, del 4,4 per cento in Giappone, del 4,8 per cento in Germania e del 5,1 per cento nel Regno Unito.

L’istituto di statistica conferma dunque i dati sul pil del terzo trimestre già diffusi nella stima preliminare di novembre. Si conferma anche che è il primo dato trimestrale positivo dopo 5 trimestri negativi su base congiunturale.

Nel terzo trimestre dell’anno, rispetto al terzo trimestre 2008, le importazioni di beni e servizi sono aumentate dell’1,5 per cento, mentre le esportazioni sono cresciute del 2,5 per cento, gli investimenti fissi lordi e i consumi finali nazionali entrambi dello 0,3 per cento.