Tremonti: "Non posso sentire che gli italiani devono cambiare"

Pubblicato il 27 Aprile 2012 - 16:17 OLTRE 6 MESI FA

PERUGIA – ''La situazione europea e' critica, perche' si sta scomponendo una quota importante del mercato europeo''. Lo ha detto l'ex ministro Giulio Tremonti nel corso del Festival del giornalismo di Perugia, spiegando che ''da un lato c'e' confusione tra bilanci pubblici e delle banche, dall'altro si stanno nazionalizzando i mercati e cio' e' un fatto particolarmente critico. Sono in atto politiche protezionistiche che dominano la parte finanziaria del mercato''.

''Questi sono processi che non si superano con una formula – ha proseguito – la verita' e' che in Europa e' finita l'eta' coloniale''. Tremonti ha inoltre spiegato di non voler vivere ''in un continente dove lo stato sociale e' finito. I tecnomiti stanno crollando ed io ho fiducia nella capacita' dei popoli di cambiare. Se il processo non e' dal basso, allora semplicemente non e'. Io non posso sentire uno che dice 'gli italiani devono cambiare'''.