Enel X e Sia, accordo per nuovi strumenti di servizi finanziari digitali

di Redazione Blitz
Pubblicato il 8 Ottobre 2020 12:36 | Ultimo aggiornamento: 8 Ottobre 2020 12:36
Enel X Financial Services e Sia, accordo per nuovi strumenti di servizi finanziari digitali

Enel X e Sia, accordo per nuovi strumenti di servizi finanziari digitali (nella foto Giulio Carone, Ceo di Enel X Financial Services)

Sia ed Enel X Financial Services, società del gruppo Enel attiva nell’ideazione e promozione di servizi finanziari innovativi, hanno firmato una partnership per la progettazione e realizzazione di nuove soluzioni di mobile banking.

I clienti di Enel X, spiega una nota, “potranno effettuare pagamenti in mobilità, anche via smartphone, in modo facile, veloce e sicuro” e con il supporto di Sia il gruppo gestirà molteplici tipologie di transazioni, a partire da quelle effettuate per la ricarica delle auto elettriche del circuito Hubject, joint venture di e-mobility a cui partecipano il Bmw, Bosch, EnBw, Enel X, Innogy, Mercedes Benz, Siemens e il Volkswagen e che vanta oltre 750 business partner e 250.000 punti di ricarica interoperabili in tutto il mondo.

Enel X, soddisfazione per partnership con Sia

“Avere un partner innovativo e affidabile come Sia ci consentirà di sfruttare le enormi opportunità dell’open finance – afferma Giulio Carone, ad di Enel X Financial Services – Grazie a questa partnership strategica, saremo infatti in grado di sviluppare e offrire ai nostri clienti nuovi servizi di pagamento e di gestione dei flussi finanziari, partendo dalle operazioni di ricarica dei veicoli elettrici. Si tratta di un’ulteriore dimostrazione delle enormi potenzialità offerte dalla digitalizzazione e dall’apertura dei mercati che consentiranno a Enel X Financial Services di rafforzare la leadership nell’ambito dei servizi finanziari”.

“Accordo tra due eccellenze italiane”

“L’accordo strategico con Enel X Financial Services assume una particolare rilevanza perché riguarda due eccellenze italiane, nei rispettivi settori di riferimento, che stanno contribuendo in modo significativo al processo di digitalizzazione dei pagamenti e puntano a rafforzarsi ulteriormente sul mercato internazionale – commenta Nicola Cordone, ad di Sia –  Grazie alle proprie infrastrutture tecnologiche e alla capacità di sviluppare soluzioni innovative, continuiamo ad accompagnare la digital transformation di istituzioni finanziarie, PA e anche imprese che, grazie alla PSD2 e all’open banking, hanno l’opportunità di realizzare nuovi servizi di pagamento da offrire alla propria clientela”.