Angela Merkel da Papa Francesco. Poi alla Comunità di Sant’Egidio FOTO

di Redazione Blitz
Pubblicato il 21 febbraio 2015 15:07 | Ultimo aggiornamento: 21 febbraio 2015 15:07

CITTA’ DEL VATICANO – Udienza privata in Vaticano per la cancelliera tedesca Angela Merkel. Un sabato di incontri con il clero romano: di prima mattina da Papa Francesco, poco dopo alla Comunità di Sant’Egidio.

Con il pontefice la cancelliera ha parlato del prossimo vertice del G7 che si terrà ad Elmau, in Germania, il prossimo 7 e 8 giugno. I due hanno anche parlato della “situazione in Europa”, in particolare del conflitto in Ucraina.

Durante il tradizionale scambio di doni ha consegnato al Papa una donazione in denaro per i bambini in fuga dai conflitti in Siria e Iraq, oltre ad un cofanetto di cd con musiche di Bach e un libro.

Francesco le ha invece regalato la medaglia del pontificato raffigurante San Martino che dona il suo mantello al povero.

“Mi piace regalare questa immagine ai capi di Stato perché penso che il loro lavoro sia proteggere i loro poveri”, ha detto Papa Francesco. E Merkel ha risposto: “Noi cerchiamo di fare il nostro meglio”.

Angela Merkel ha poi visitato la Comunità di Sant’Egidio, dove ha incontrato il fondatore Andrea Riccardi per discutere di pace e dell’impegno della Comunità su questo fronte. Tra i temi affrontati anche le crisi in Ucraina e Medio Oriente. Per la Merkel il rapporto con Sant’Egidio è molto stretto da diversi anni.

Con Riccardi Merkel ha parlato anche dei naufragi nel Mar Mediterraneo. “Insopportabile”, così la cancelliera tedesca ha definito il dramma dei naufragi dei barconi degli immigrati.

 

(Foto Lapresse)