Barca affonda e la cagnolina Daisy nuota 2,5 km per raggiungere il suo padrone

di Redazione Blitz
Pubblicato il 22 Dicembre 2014 9:36 | Ultimo aggiornamento: 22 Dicembre 2014 9:36

LOS ANGELES – La barca affonda e Daisy, femmina di Pit Bull, nuota per 2,5 chilometri per raggiungere il suo padrone. La scorsa settimana Steve Alioto aveva lasciato la sua cagnolina a bordo della sua barca, ancorata al porto di Sausalito, in California. Ad un certo punto c’è stata una tremenda tempesta che ha fatto affondare la barca. Quando Steve è tornato al porto, nel posto dove l’aveva lasciata, non solo non c’era più l’imbarcazione, ma non c’era nemmeno più traccia di Daisy.

Steve pensò subito che la sua adorata cagnolina fosse morta affogata tra le onde. Ma non era così. La piccola Daisy sapeva nuotare: gliel’aveva insegnato proprio Steve. E così ha fatto per due chilometri e mezzo. Una volta arrivata a riva ha raggiunto la chiesa in cui spesso andava insieme al suo padrone.

Il pastore l’ha trovata sul sagrato, ha capito che qualcosa non andava e ha cercato Steve. Grazie al microchip innestato sotto la pelle di Daisy, il reverendo ha chiamato Steve, che così ha potuto riabbracciare la sua cagnolina.