Casalesi, Carmine Schiavone esce dalla caserma e manda baci ai fotografi (foto)

Pubblicato il 21 Gennaio 2013 14:08 | Ultimo aggiornamento: 21 Gennaio 2013 14:19

NAPOLI – E’ apparso tranquillo e rilassato Carmine Schiavone, uscendo dalla caserma di Casal di Principe (Caserta), sede della locale compagnia dei carabinieri, dove è stato portato subito dopo essere stato arrestato ad Aversa (Caserta). Prima di salire nell’auto per il trasferimento in carcere, ha mandato baci ai numerosi fotografi e cineoperatori che lo attendevano all’ingresso.

Carmine Schiavone è fisicamente molto somigliante al padre Francesco, soprannominato ”Sandokan”, in carcere dal 1998 in regime di 41bis. ”Carminotto ‘o Staffone” è stato fermato dai carabinieri per una tentata estorsione nei confronti di un imprenditore dell’agro aversano avvenuta prima delle festività natalizie. Alla sua vittima avrebbe chiesto una tangente di 10mila euro.

L’imprenditore, però, lo ha prima denunciato ai carabinieri e poi ha collaborato con gli investigatori. In carcere ci sono altri suoi tre fratelli: il primogenito Nicola, Emanuele e Ivanhoe.

Mentre i carabinieri lo ammanettavano dopo un inseguimento per le vie del centro, Carmine Schiavone ha detto:  ”Siete stati bravi’.  ”Carminotto o Staffone” si trovava in un locale notturno di Aversa quando è  scattato il blitz, ed era in compagnia di altre due persone e del titolare del locale.

(Foto LaPresse)