foto notizie

Forconi minacciano di darsi fuoco in Piazza San Pietro: bloccati da polizia (foto)

CITTÀ DEL VATICANO – Due militanti del Movimento dei Forconi (Gaetano Ferrieri e Salvatore, proveniente da Brescia) minacciavano di darsi fuoco in Piazza San Pietro, ma sono stati bloccati dalla Polizia e dalla gendarmeria vaticana.

Con un blitz, i due sono stati immobilizzati ed è stato impedito loro di darsi fuoco utilizzando delle coperte. I due sono stati portati all’Ispettorato di Ps del Vaticano e presi in consegna dalle forze dell’ordine italiane. Mentre venivano portati via a forza dalla piazza, alcuni sostenitori della protesta hanno inveito contro la polizia.

I due uomini erano sotto la parte sinistra del colonnato, guardando la basilica, con in mano una bottiglia di benzina e un accendino.

Volevano che qualcuno delle istituzioni andasse ad ascoltarli: chiedevano asilo politico al Vaticano.

I due ieri avevano partecipato alla protesta dei Forconi davanti a Montecitorio e si erano poi asserragliati nella chiesa Santa Maria in Aquiro. L’area in cui si trovavano, interna alla piazza, è in zona extraterritoriale.

“Non c’è lavoro, non ti danno la casa, non ti danno niente, chi non paga le tasse è un parassita, mandiamoli a casa. I miei cinque figli se mi vedono fare questo lo fanno pure loro, è una vita di merda”: con queste parole Salvatore, proveniente da Brescia, minacciava di darsi fuoco.

L’altra persona che protestava con lui era Gaetano Ferrieri, già protagonista ieri del blitz di una parte dei “forconi” davanti a Montecitorio, azione poi disconosciuta dai leader degli “scissionisti” del “coordinamento 9 dicembre”.

Guarda le immagini (foto Ansa)

To Top