M5S, parlamentarie: i risultati. Ecco i primi 15 candidati per circoscrizione

Pubblicato il 7 Dicembre 2012 9:49 | Ultimo aggiornamento: 7 Dicembre 2012 15:29

ROMA – I risultati delle Parlamentarie del Movimento 5 Stelle sono online. Beppe Grillo in un video sul suo blog chiude ufficialmente la quattro giorni di “votazioni dal basso” per la scelta dei candidati al Parlamento del M5S e tira fuori i primi numeri. Si dice entusiasta: 95 mila voti per 1400 candidati. “E tutto a costo zero”, sottolinea. “Da quello che ho visto sinora ci saranno più donne che uomini. Su 31 capilista 17 sono donne, cioè il 55%”.

Per tutti gli elettori-utenti registrati sul portale entro il 30 settembre 2012 i nomi sono già disponibili. Nelle tabelle qui sopra i primi quindici candidati, circoscrizione per circoscrizione.

Ci sono casalinghe, cassintegrati, c’è pure un astrofisico, pensionati, giovani. “Persone normali – dice Grillo – gente le cui faccette di cazzo le vedi dappertutto, nelle foto, nei ristoranti, ma che si fanno il matto tutto il giorno per lavorare”. Poi rivendica: “E’ la prima volta al mondo che un partito fa una cosa del genere e per di più a costo zero. Sono veramente soddisfatto” (Adesso è un partito? Non è stato proprio lui a rivendicare più e più volte di non chiamarlo partito perché il suo è un MoVimento di cittadini prestati alla politica? Da non confondere, sia chiaro, con quegli apparati burocratici che hanno portato il Paese alla deriva…).

Il leader M5S poi parla di un attacco hacker alla piattaforma web che ha ospitato le consultazioni, avvenuto nella giornata di giovedì. “Abbiamo hacker dappertutto, simo di fatto sotto attacco e questa – assicura Grillo – è una guerra all’ultimo sangue per far vincere la democrazia”. Ma già nei giorni precedenti si sono verificati non pochi disguidi tecnici che hanno messo a rischio la validità delle consultazioni.