Milan-Atalanta, Inzaghi espulso: “Volevo rimettere la palla in campo”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 18 Gennaio 2015 17:59 | Ultimo aggiornamento: 18 Gennaio 2015 17:59

MILANO – Filippo Inzaghi é stato espulso al 35′ del secondo tempo della partita contro l’Atalanta, con il suo Milan in svantaggio per 1-0. L’allenatore rossonero é stato allontanato dalla sua panchina dall’arbitro Russo per aver calciato in campo il pallone mandato in fallo laterale da un giocatore dell’Atalanta per l’infortunio del compagno di squadra Del Grosso, che pochi secondi dopo si è rialzato, seppur dolorante.

“Giusto essere sotto osservazione, ma dobbiamo rimboccarci le maniche e lavorare”. Filippo Inzaghi non nasconde l’amarezza dopo il ko del Milan con l’Atalanta che apre la crisi dei rossoneri. “Serve un esame di coscienza – dice il tecnico a Sky – dobbiamo svegliarci, ci prendiamo le nostre colpe e già domattina al lavoro, unica medicina che conosco in questi momenti. Non accampiamo scuse, guardiamoci dentro e fare molto di più. Forse non siamo sereni: ora mi preme rianimare la squadra”.

Inzaghi sull’espulsione: “Volevo solo rimettere la palla in campo per far ripartire il gioco”.

FOTO.