Nausea e vertigini: va dal medico, scopre di essere senza cervelletto da 24 anni

di Redazione Blitz
Pubblicato il 12 settembre 2014 16:09 | Ultimo aggiornamento: 12 settembre 2014 16:16

PECHINO – La nausea, i giramenti di testa sempre più frequenti, la difficoltà a restare in piedi. Poi la scoperta: le manca il cervelletto. Per 24 anni ha vissuto una vita più o meno normale, senza sapere di avere un vuoto nel cranio: nella fossa posteriore della sua calotta cranica, al di sotto dei due emisferi, non si è mai formato un pezzo fondamentale del suo sistema nervoso centrale. L’incredibile diagnosi è stata fatta in Cina, in un ospedale dello Shandong, provincia situata sulla costa orientale. Il curioso caso è illustrato sull’ultimo numero della rivista scientifica New Scientist.

Al di là del nome e delle dimensioni, relativamente piccole, il cervelletto rappresenta circa il 10% del volume dell’encefalo, e si stima che contenga il 50% dei neuroni. Svolge importanti funzioni per il controllo dei movimenti, soprattutto per quanto riguarda il coordinamento muscolare, e per l’equilibrio. E’ fondamentale per l’apprendimento della lingua e dei movimenti soprattutto nelle prime fasi della crescita-

Soltanto dopo essersi recata in ospedale per la forte nausea e le vertigini, la donna ha scoperto l’incredibile verità. I medici, dopo averle fatto una Tac, sono rimasti a bocca aperta. La mamma ha poi spiegato che la figlia ha iniziato a camminare tardi, intorno a sette anni e a parlare poco prima, a sei anni. Spesso fatica a camminare e a coordinarsi, ma fino a quel momento ha condotto una vita piuttosto normale. Si è sposata e ha avuto una bambina.

La giovane è il nono caso finora scoperto al mondo: tutti gli altri sono morti prematuramente e l’anomalia è stata diagnosticata solo con l’autopsia. Il cervello della giovane cinese è riuscito invece inspiegabilmente ad adattarsi, colmando la “lacuna” alla base del cranio con del liquido cerebrospinale, il fluido corporeo che protegge il sistema nervoso centrale. Ulteriori analisi potrebbero permettere di scoprire nuove cose sulla capacità del sistema nervoso centrale di adattarsi e riorganizzarsi per sopperire alla mancanza di alcune sue strutture.

Nausea e vertigini: va dal medico, scopre di essere senza cervelletto da 24 anni