Ucraina, la polizia spara: tre manifestanti uccisi (foto e video)

di Redazione Blitz
Pubblicato il 22 gennaio 2014 12:01 | Ultimo aggiornamento: 24 gennaio 2014 13:54

KIEV – La Procura generale ucraina ha confermato in un comunicato che tre manifestanti sono rimasti uccisi in seguito a ferite d’arma da fuoco negli scontri della notte in centro a Kiev. I manifestanti hanno mostrato il bossolo di proiettile  raccolto dal selciato di via Grushevskij a conferma di quanto accaduto.

L’Unione europea chiede all’Ucraina di porre immediatamente fine agli episodi di violenza che stanno causando vittime nel Paese. Gli Stati Uniti invece, hanno deciso di non concedere più il visto ai responsabili degli scontri di piazza.

In mattinata intanto, gli agenti anti sommossa hanno cominciato a sparare lacrimogeni contro gli oltre 3mila manifestanti che si trovano in centro e che rispondono lanciando pietre e molotov. Gli agenti hanno poi caricato   sgomberando la centralissima via Grushevski, teatro degli scontri di questa notte.

Nelle prime ore della mattina i dimostranti hanno ricostruito le barricate che erano state rimosse in parte dagli agenti durante un blitz notturno: accanto agli autobus della polizia precedentemente incendiati, sono spuntate barricate fatte con sacchetti di plastica pieni di neve, bottiglioni d’acqua, pneumatici, pezzi di legno.

Le immagini del bossolo e degli scontri (foto Ansa)