gatti, cani e altri animali

Gatta chiusa dalla padrona per 7 giorni nell’armadietto della stazione ferroviaria

gatta-padrona

Gatta chiusa dalla padrona per 7 giorni nell’armadietto della stazione ferroviaria

FRIBURGO(Germania)-  Una lunga settimana, in questi freddi giorni invernali per  una gatta di cinque anni trovata  il 15 novembre chiusa in un armadietto per i bagagli alla stazione di Friburgo, in Germania. A “depositarla” era  stata proprio la sua padrona, una donna di 54 anni,  che, interrogata dalla polizia, si è dimostrata ignara che fosse contro la legge chiudere in un armadietto un essere vivente.

Liberata dalla polizia federale grazie alla segnalazione di un viaggiatore che ne aveva udito i miagolii, la gatta, come riporta la Bild, si chiama Saphira e ha dimostrato una grande voglia di vivere e di riprendersi dalla brutta avventura: nonostante il lungo tempo passato al buio totale senza acqua ne’ cibo, una volta finita la prigionia ha subito mangiato e fatto persino le fusa ai suoi soccorritori.

Il salvataggio, come racconta il quotidiano on line Presseportal si deve a un viaggiatore che verso le 11,30 di mercoledì 15 novembre, passando accanto agli armadietti per i bagagli vicini al primo binario, aveva udito il miagolio di Saphira  e perciò era subito andato alla vicina stazione di Polizia federale per avvertire gli agenti . Secondo il display elettronico, l’armadietto era rimasto chiuso per una settimana prima che la Polizia tirasse fuori la gatta che forse aveva già sperimentato la crudele prigionia.

Infatti una collaboratrice di un service point della stazione aveva notato spesse volte, già in passato, la donna con il trasportino, riconosciuta dall’impiegata proprio mentre andava a riprendere la sua gatta “depositata” nell’armadietto come un pacco o una valigia che non ci si vuole portare dietro.

Del tutto ignara del reato commesso, la donna, interrogata sui fatti, non ha avuto difficoltà ad ammettere che era effettivamente sua  la gatta ritrovata nell’armadietto e che era andata alla stazione per riprenderla. Ora la gatta Saphira si trova in un rifugio per animali a Friburgo, lontana dalla sua padrona che dovrà rispondere di maltrattamento di animali , oltre a non poterne più tenere in futuro come hanno stabilito le autorità in seguito allo spiacevole episodio.

To Top