Gatto aggressivo, morde o graffia? Le 3 possibili cause

di redazione Blitz
Pubblicato il 28 novembre 2017 17:32 | Ultimo aggiornamento: 28 novembre 2017 17:32
Gatto-aggressivo-cause

Gatto aggressivo, morde o graffia? Le 3 possibili cause

I gatti solitamente sono dolci, affettuosi e giocherelloni. Ma in alcuni casi possono essere aggressivi. Questo non vuol dire che vogliano fare del male scientemente. Il loro comportamento aggressivo può dipendere da varie ragioni.

Come spiega il sito PetClub, infatti, se il vostro micio ad un certo punto inizia ad attaccarvi con morsi o graffi può voler dire che vuole giocare, ma anche che ha paura o che vuole difendere il territorio.

Sebbene piuttosto naturali, i comportamenti aggressivi del gatto non vanno mai sottovalutati, perché possono diventare anche pericolosi.

  • L’aggressività da gioco si riconosce facilmente: il gatto assume le stesse posture di quando è a caccia di prede, assumendo una posizione accovacciata, con orecchie abbassate indietro, la coda che si muove da una parte e dall’altra, le zampe anteriori che “abbracciano” la loro “preda” come le nostre mani o piedi, mentre morde. I morsi e i graffi, però, non provocano ferite. Per placare il micio il consiglio è di offrirgli dei diversivi su cui sfogarsi, ma che non si tratti delle nostre mani o dei nostri piedi. E se non smette si può provare a spruzzargli dell’acqua.
  • L’aggressività territoriale o di difesa è più difficile da gestire. Si può provare offrendo al micio dei bocconi di cibo o dei giochi, ma se non funzionasse è bene chiedere al veterinario, utile soprattutto se il comportamento è causato da malattie come la rabbia o dall’uso di farmaci.
  • L’aggressività da contatto fisico prolungato può essere dovuta a uno stato di stress del gatto o a una forma di dominanza. In questi casi il micio cambia improvvisamente atteggiamento nei nostri confronti: non sopporta più le nostre coccole ma ci morde o graffia. In questi casi le punizioni fisiche non solo non servono, ma possono anche essere controproducenti: il gatto può diventare ancora più aggressivo o associare il momento delle coccole a una punizione. Il consiglio è quindi di smettere subito di accarezzare il micio oppure di abituarlo a ricevere le carezze offrendogli delle piccole ricompense di cibo, in modo che possa associare alle coccole qualcosa di buono.