Gatto randagio si accanisce sul volto di un’anziana: accusato di tentato omicidio

di redazione blitz
Pubblicato il 7 aprile 2018 6:04 | Ultimo aggiornamento: 7 aprile 2018 1:00
Gatto randagio accusato di tentato omicidio

Un gatto randagio (Ansa)

MIFUNE – Un gatto randagio è accusato di tentato omicidio.

E’ accaduto davvero nella città di Mifune in Giappone. Il micio è accusato di aver aggredito la signora Mayuko Matsumoto, una donna di 82 anni muta e costretta a vivere a letto per le sue condizioni di salute. A trovarla ricoperta di sangue è stata la figlia. L’anziana aveva decine di profondi tagli al volto. All’inizio chi ha soccorso la donna ha creduto che fosse rimasta vittima di una violentissima aggressione. La polizia ha aperto un’inchiesta ipotizzando il reato di tentato omicidio ma non ha trovato, in casa, alcun segno di effrazione.

A questo punto gli inquirenti hanno realizzato che le ferite sul volto dell’anziana somigliavano in maniera evidente ai graffi di un gatto. Le ricerche si sono quindi concentrate sulla colonia felina di randagi nei pressi dell’abitazione della 82enne e, stando al racconto del giornale Nishinippon Shimbun, i poliziotti sono riusciti a trovare tracce di sangue umano sotto le unghie di uno degli animali.

Secondo la NHK, la tv di stato giapponese, la polizia ora starebbe analizzando il campione prelevato dal gatto che a questo punto è diventato ufficialmente un sospettato di tentato omicidio.