YOUTUBE Quoll orientali: il ritorno dei gatti marsupiali maculati

di Veronica Segantini
Pubblicato il 20 aprile 2018 15:19 | Ultimo aggiornamento: 20 aprile 2018 15:20
YOUTUBE Quoll orientali: il ritorno dei gatti marsupiali maculati

YOUTUBE Quoll orientali: il ritorno dei gatti marsupiali maculati

Tornano i quoll orientali, o gatti marsupiali maculati, in Australia. Forse non molti conoscono questi simpatici marsupiali carnivori grossi all’incirca quando un gatto di piccola taglia.

I simpatici gatti marsupiali maculati hanno popolato le foreste australiane fino agli anni Sessanta, quando sono venuti a mancare anche gli ultimi esemplari, sterminati dalle volpi, dai gatti e da altre specie invasive.

Tutte le notizie di Blitzquotidiano in questa App per Android. Scaricatela qui

Tutte le notizie di Ladyblitz in questa App per Android. Scaricatela qui

Di recente, però, grazie al Wwf i quoll sono stati reintrodotti per la prima volta con successo. Circa 20 esemplari provenienti dalla Tasmania sono stati rilasciati al parco nazionale Booderee, nel New South Wales (NSW).

Le autorità hanno assicurato che gli animali verranno monitorati costantemente. “Questa è la prima volta in Australia che un animale carnivoro estinto sul continente viene reintrodotto alla vita selvaggia”, ha spiegato alla Bbc il portavoce del Wwf Australia, Darren Grover.

Nel 2016 si era tentato un procedimento analogo: alcuni quoll orientali erano stati reintrodotti in un’oasi protetta vicino a Canberra. Ma questa è la prima volta che gli animali vengono messi in libertà nel loro habitat naturale.

La dottoressa Natasha Robinson, dell’Università statale australiana, ha spiegato che venti animali verranno monitorati per tre anni con dei dispositivi GPS. Allo stesso tempo verranno tenuti sotto controllo i movimenti delle volpi, per evitare che i piccoli marsupiali siano nuovamente sterminati.