Media

Franco Siddi (Fnsi): “Grazie a papa Francesco, sì all’impegno per i rifugiati”

Franco Siddi

Franco Siddi

ROMA – Il segretario della Federazione nazionale della stampa Franco Siddi ringrazia papa Francesco per le sue parole durante l’incontro con una delegazione di giornalisti. Siddi, in particolare, ricorda padre Dall’Oglio, rapito in Siria ormai da 6 mesi.

“Siamo grati per l’incoraggiamento arrivato stamane da Papa Francesco, durante l’udienza del mercoledì, alla delegazione dei giornalisti e Associazioni della “Carta di Roma” per un’informazione corretta e rispettosa della dignità umana e civile dei migranti e dei rifugiati perché “prosegua nell’impegno verso i bisognosi e rifugiati”. Si tratta di un forte sostegno per quanti operano per la libertà e i diritti umani ovunque nel mondo. Oggi a sei mesi dal sequestro in Siria di Padre Paolo Dall’Oglio, questo messaggio acquista un valore speciale perché l’informazione riesca a illuminare meglio, e di più, “le periferie del mondo”, come più volte invocato dallo stesso Papa.

L’iniziativa odierna di “Articolo 21” richiama la stampa per “non dimenticare”, con la vicenda di Padre Dall’Oglio, missionario e comunicatore di pace, costruttore di ponti, non di barriere, le campagne di pulizia etnica, torture, le condizioni drammatiche di campi profughi, tutti gli altri sequestrati nel mondo mentre operavano per lavoro e per la pace, come Giovanni Lo Porto in Afghanistan, che manca da due anni, e i due operai recentemente rapiti in Libia. Il sito della Fnsi, da domani, proporrà il fiocco giallo dell’attesa e della speranza per Padre Dall’Oglio e i rapiti fino a quando non li si potrà rincontrare di nuovo liberi”.

To Top