Nizza, Facebook attiva Safety Check. E su Twitter corre #PoreouverteNice

di redazione Blitz
Pubblicato il 15 Luglio 2016 9:48 | Ultimo aggiornamento: 15 Luglio 2016 9:48
Nizza, Facebook attiva Safety Check. E su Twitter corre #PoreouverteNice

Nizza, Facebook attiva Safety Check. E su Twitter corre #PoreouverteNice

NIZZA – Dopo la strage di Nizza Facebook ha attivato il servizio Safety Check che consente agli utenti di segnalare che sono in sicurezza in caso di pericolo. Lo stesso servizio era stato attivato a Parigi durante i sanguinosi attentati del 13 novembre scorso. All’epoca fu usato da cinque milioni di utenti.

Prima della strage di Parigi, lo strumento era stato impiegato soltanto in caso di disastri naturali, come ad esempio il terremoto in Nepal del 25 aprile 2015. Secondo i dati Facebook, l’anno scorso attraverso il Safety Check più di 950 milioni di persone hanno ricevuto una notifica che li avvisava che un loro amico era al sicuro durante una crisi.

Mentre su Twitter, già durante le concitate ore dell’attentato è apparso l’hashtag #PorteouverteNice, per aiutare chi stava fuggendo dalla mattanza del tir, così com’era accaduto dopo gli attentati di Parigi. Decine e decine di persone hanno messo su Twitter la loro disponibilità a dare aiuto e soccorso a chi stava scappando.