Rai. 100 giornalisti idonei dal 2015 fanno causa contro il passaggio del canale in inglese a RaiCom

di Redazione Blitz
Pubblicato il 6 maggio 2019 14:32 | Ultimo aggiornamento: 6 maggio 2019 14:32
Rai. 100 giornalisti idonei dal 2015 fanno causa contro il passaggio del canale in inglese a RaiCom

Rai. 100 giornalisti idonei dal 2015 fanno causa contro il passaggio del canale in inglese a RaiCom

ROMA – Il Comitato per l’Informazione pubblica, associazione fondata da 100 giornalisti  risultati idonei alle selezioni Rai 2015, ha presentato un ricorso alla magistratura contro il passaggio del nuovo canale di notizie in lingua inglese dalla Rai a RaiCom.

 Rappresentati dal legale  Vincenzo Iacovino, i 100 giornalisti denunciano quella che considerano una minaccia alla possibilità di essere assunti dall’azienda pubblica e la ferita alle prerogative del servizio pubblico.

“La nostra azione legale – spiega il Comitato – non è assolutamente contro il nuovo canale, ma contro il fatto che ricadrà sotto RaiCom, una partecipata della Rai, in violazione del contratto di servizio. Questa decisione farà sì che il canale in inglese, finanziato da soldi pubblici, non dovrà sottostare alle regole previste per il servizio pubblico. Per esempio non sarà soggetto al controllo della Commissione di Vigilanza e non comporterà l’obbligo di fare nuove assunzioni per concorso, cioè su base meritocratica come previsto dalla legge.

L’azione giudiziaria tende a garantire la permanenza del canale in inglese in capo alla Rai e ciò significa assicurare ulteriormente la possibilità di assunzione degli idonei in graduatoria del 2015, tramite lo scorrimento, cosi come correttamente già fatto per tutti gli idonei al concorso del 2013. Il tutto in conformità della legge di Bilancio 2018 al comma 1096, che indica la graduatoria tuttora valida quale bacino prioritario da cui la Rai deve attingere per nuove assunzioni e prime utilizzazioni di giornalisti”. (fonte Il Messaggero)