Festival di Sanremo 2015: le pagelle della quarta serata

di redazione Blitz
Pubblicato il 14 febbraio 2015 10:17 | Ultimo aggiornamento: 14 febbraio 2015 10:18
Festival di Sanremo 2015: le pagelle della quarta serata

Festival di Sanremo 2015: le pagelle della quarta serata

ROMA – Festival di Sanremo 2015, quarta serata. Ecco le pagelle dell’Ansa:

CARLO CONTI – Lo dicono i numeri dell’Auditel e l’ha detto anche il direttore di Raiuno Giancarlo Leone che, ovviamente, già pensa al reload dell’anno prossimo. Carlo Conti è il trionfatore di questo Sanremo. Ha messo in scena un festival su misura, per lui e il pubblico di Raiuno. Aveva annunciato un Sanremo per famiglie e ha portato a casa uno spettacolo seguito da un italiano su due. E, cosa non da poco, si è anche divertito. 7

ROCCO TANICA – La sua rassegna stampa con giornalacci porno e inviati di testate straniere tipo Yeti o bandante ha fatto giustizia di anni di luoghi comuni e umorismo parrocchiale inflitti agli inviati (reali) del festival. Esilarante. 8

5 x 1000

EMMA- Si è ritagliata una sua parte in commedia muovendosi in uno spazio in condominio con Arisa e Rocio. Non è il suo mestiere e si vede, ma ha saputo inserirsi nel meccanismo. 6

ROCIO MUNOZ MORALES – E’ bella, simpatica, elegante ma non è riuscita a dare una risposta alla domanda: che ci faccio qui? 5

VIRGINIA RAFFAELE – Ornella Vanoni era irresistibile, la chiamata al call center un pezzo di bravura che rende contemporaneo la lezione di Bice Valori. E come se non bastasse, canta molto bene. Senza discussione uno dei momenti più felici di questo festival. 8