Francia, petizione per rigiocare con la Svizzera. “Nun ce vonno sta”, come con i Maneskin

di Alessandro Avico
Pubblicato il 2 Luglio 2021 - 12:28 OLTRE 6 MESI FA
Francia, petizione per rigiocare con la Svizzera. "Nun ce vonno sta", come con i Maneskin

Francia, petizione per rigiocare con la Svizzera. “Nun ce vonno sta”, come con i Maneskin

In Francia è partita una petizione per far rigiocare (o meglio far calciare l’ultimo rigore) l’ottavo di finale perso contro la Svizzera. Il motivo? Il portiere svizzero Sommer non aveva entrambi i piedi sulla linea di porta quando Mbappé ha calciato e sbagliato il rigore decisivo. A Roma direbbero: “E nun ce vonno sta”. 

Infatti, attraverso la piattaforma “Les Lignes Bougent” i fan dei Bleus hanno lanciato una petizione per rigiocare la partita. Perché, come detto, per molti francesi quel rigore era irregolare e andava fatti calciare di nuovo. 

La petizione per rigiocare la Francia contro la Svizzera

Troppo dura da digerire la sconfitta (da favoriti del torneo) e così è nata l’idea: sono state già raccolte 270 mila firme, l’obiettivo è arrivare a 500 mila per poi chiedere all’Uefa di ripetere l’ultimo rigore tirato da Mbappé perché, secondo i tifosi francesi, Sommer si sarebbe mosso troppo presto. Ovviamente, non trattandosi di una proposta ufficiale della Federazione francese, non c’è possibilità che questa richiesta venga accolta. Inoltre i piedi di Sommer sono stati controllati dal Var subito dopo l’errore di Mbappé, dunque nessuna irregolarità.

Come Damiano dei Maneskin…

E allora torniamo al “nun ce vonno sta”. Vi ricordate il coca-gate all’Eurovision? Anche lì in Francia hanno provato a chiedere una “moviola” perché, a loro dire, Damiano dei Maneskin avrebbe sniffato cocaina durante la diretta. Ovviamente non era andata così, non c’era cocaina e diversi video lo hanno dimostrato. Ma alcuni francesi quando perdono forse sono peggio di quando vincono…