Trans prepotenza: si deve scrivere persone incinte e non donne incinte!

di Redazione Blitz
Pubblicato il 22 Ottobre 2021 9:49 | Ultimo aggiornamento: 22 Ottobre 2021 9:49
Trans prepotenza: si deve scrivere persone incinte e non donne incinte!

Trans prepotenza: si deve scrivere persone incinte e non donne incinte! FOTO ANSA

Escalation, escalation di prepotenza vestita da sofferenza. Giunge notizia che davvero…In un ospedale fortunatamente non d’Italia alla parte burocratica della struttura viene chiesto si scriva “persone incinte”. Persone incinte, non “donne incinte”. La richiesta è tanto grottesca quanto pressante. Qualcuno la respinge e qualcuno posta un like al no alla richiesta. Questi qualcuno vengono accusati niente meno che di transfobia, che sarebbe l’odio verso i trans. E questo qualcuno viene nel frattempo investito da campagna d’odio viaggiante via social.

Lobby trans

E questo bollare come transfobo chiunque non obbedisca alla carta dei diritti trans scritta dai trans per i trans è davvero trans prepotenza. Come ogni lobby, quando pensa e agisce da lobby, anche quella trans esige la trasformazione delle sue istanze e anche dei suoi vezzi in principi e comportamenti cui il resto dell’umanità deve attenersi.

Come ogni lobby, anche la lobby trans si è fatta prepotente, non esige più solo basta discriminazione e cittadinanza piena al pari di chiunque altro, ora comanda discriminazione verso “donne incinte” a maggior gloria e beatificazione di chi? Dei casi in cui la gravidanza tocchi chi sul suo sesso è incerto o l’ha mutato o mutarlo intende o “incinto” è rimasto pur sentendosi maschio? La stessa rivendicazione della identità di genere come ristretta alla sola contingente soggettiva percezione è una prole perfetta della prepotenza di cui la lobby trans è di sicuro “incinta”.