Covid mezza Italia immune? Facciamo protetta, che è dire meglio

di Redazione Blitz
Pubblicato il 21 Maggio 2021 - 09:07 OLTRE 6 MESI FA
Covid mezza Italia immune? Facciamo protetta, che è dire meglio

Covid mezza Italia immune? Facciamo protetta, che è dire meglio (Foto d’archivio Ansa)

Covid mezza Italia immune titola con gioioso fervore il Corriere della Sera. Mezza Italia perché sommando guariti e vaccinati con almeno una dose fa circa 25 milioni. Somma giusta, categoria sbagliata. Diciamo mezza Italia protetta, che è dire meglio. Meglio dal punto di vista immunologico: guarigione e una dose di vaccino danno protezione (anche alta) ma non immunità (immunità totale e sempre e comunque neanche la doppia dose).

Meglio dal punto di vista del messaggio, della comunicazione: immune viene percepito come invulnerabile, immune suona come segnale del tutto finito, immune significa invitare l’Italia a togliersi la mascherina di torno e il Covid dalla realtà. Quindi mezza Italia protetta sì, finalmente e per fortuna protetta e grazie e va bene così. Mezza Italia protetta e comunque resta l’altra metà che protetta ancora non è. Ottima e fondatissima ragione per andare avanti con la vaccinazione di massa senza farsi prendere dalla fregola di comunicare: missione (mezza) compiuta!