Belen e Stefano De Martino denunciati per furto a Ponza, “rissa con fotografi”

Pubblicato il 8 agosto 2012 20:03 | Ultimo aggiornamento: 8 agosto 2012 20:04
belen e stefano

Belen e Stefano al mare (Foto LaPresse)

PONZA – Belen Rodriguez è stata denunciata a Ponza per rapina in concorso con il fidanzato Stefano De Martino, la sorella e il compagno di quest’ultima. A raccontarlo è il Messaggero che spiega come tutto in realtà avrebbe avuto inizio da un litigio, sull’isola di Palmarola, con due paparazzi che seguivano la bella show girl in vacanza.

Secondo la ricostruzione dei due “paparazzi”, raccontata dal Messaggero, accortisi della presenza dei due fotografi, Belen, Stefano e gli altri due, avrebbero tentato di allontanarli con qualche parola grossa. Ma vedendo che i due continuavano a scattare fotografie, sarebbero passati a quella che i “paparazzi” hanno definito come “una vera e propria aggressione”. Belen, Stefano, Cecilia e il ragazzo avrebbero strattonato i due fotografi e gli avrebbero strappato tutta l’attrezzatura. I due fotografi avrebbero ripreso quindi il gommone per Ponza facendo intendere che li avrebbero denunciati. Belen e compagni quindi, sempre secondo la ricostruzione dei fotografi, l’avrebbero seguiti e una volta al porto gli avrebbero restituito il tutto.

Ma all’appello, raccontano i due reporter, mancavano le schede di memoria digitale in cui erano contenute le foto scattate in giornata. I due fotografi a quel punto, di fronte al rifiuto di riavere le schede, sono prima andati al pronto soccorso, dove sono stati giudicati guaribili in una settimana, e poi dai Carabinieri. Questi ultimi hanno ricevuto la denuncia e segnalato il tutto alla Procura della Repubblica di Latina. Con l’ipotesi, data la ricostruzione, di rapina. Ovviamente la versione di Belen è molto diversa da questa ma il Messaggero non dice quale sia.

Ad ogni modo non è finita qui: la sera stessa, racconta sempre Il Messaggero, Stefano e il compagno della sorella di Belen avrebbero incontrato nuovamente i reporter invitandoli con modi decisi a lasciarli in pace e apostrofandoli con parole tutt’altro che piacevoli. Atteggiamento che gli è costato una nuova denuncia, questa volta solo a loro due, per minacce e ingiurie.