photogallery

Australia, tatuano un pene sulla schiena di un amico ignaro: condannati

CANBERRA – Quando si è alzato dal lettino del tauatore sulla sua schiena non c’era un simboli Yin&Yang, come aveva chiesto. Ma un pene di 40 centimetri, accompagnato da una frase volgare. E’ successo a un ragazzo australiano: per questa “bravata”, accaduta nel 2010, sono stati condannati sia il tatuatore che un amico del giovane che aveva convinto il suo complice a realizzare quel tatuaggio volgare.

Cristopher William Lord, 23 anni, dovrà scontare in carcere 12 mesi di pena, come ha deciso il giudice. Il tatuatore, Matthew Francis Brady, 24 anni, è in carcere dal 2011. Nel frattempo al malcapitato, che per altro è disabile, cosa che ha aggravato la pena dei due condannati, è stato rimosso il tatuaggio. Un tatuatore si è offerto di cancellarlo e rimpiazzarlo con uno a suo piacimento in modo gratuito.

tatuaggio-pene

To Top