Giuseppe Cruciani a Dagospia: “Mi piace vedere la mia donna scopata da altri”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 25 settembre 2014 20:28 | Ultimo aggiornamento: 25 settembre 2014 20:28

ROMA – “Il mio più grande piacere è vedere la mia donna farsi scopare da altri”. Giuseppe Cruciani de La Zanzara, intervistato da Alberto Dandolo per Dagospia, parla del suo lavoro, delle sue storie d’amore, in particolare quella conclusa (male) con Selvaggia Lucarelli, ma soprattutto parla di sesso. Stuzzicato da Dago sui suoi gusti sessuali Cruciani risponde:

“Il mio più grande piacere è vedere la donna farsi scopare da altri.Io credo in una complicità non convenzionale. Io cerco una donna che non mi sia fedele. La fedeltà non esiste. Nel senso che non è una condizione del corpo. La fedeltà è un valore che appartiene (se si è fortunati) solo al cuore. Ma non agli organi genitali. La fedeltà fisiologica è solo una ridicola convezione borghese”.

Quindi l’intervista si spinge oltre:

Che le piace a letto?
Le ripeto. Mi piace guardare la donna farsi possedere da altri. E poi mi piacciono tanto i piedi.

Allora lei è frocio. Sa che la passione per i piedi secondo Freud corrisponde alla passione per il cazzo?
Frocio sarà lei. Io amo leccare i piedi delle donne. Contemplarli. Adorarli. E’ un semplice atto d’amore e libidine.

Che ci ha fatto coi piedi della Lucarelli?
A questa domanda non rispondo. Ma non perché non ho voglia. Solo per rispetto.

Il mondo gay (quello meno omologato) la ama. Molti gay vorrebbero possederla sessualmente…
Ho un rapporto conflittuale con l’élite frociona italica. Loro mi tacciano di essere omofobo. Ma non hanno capito un cazzo. Io credo che due uomini debbano avere la libertà di sposarsi e di adottare bambini. Così come sono convinto che anche un omofobo abbia il diritto di essere omofobo. Io sono un uomo libero. O quanto meno cerco di esserlo. E non credo che si possa dividere il mondo in buoni e cattivi. In bene e male. In giusto e sbagliato.

A questo punto si va ancora più oltre, con Cruciani che ci fa sapere i suoi gusti sulla ceretta nelle parti intime:

Quindi le piace il pelo d’annata?
Le dico di più. Io recentemente ho avuto una bella storia con una ultra-sessantenne. Col pelo brizzolato. Io preferisco la carne usurata alla pelle liscia.

E la vagina come la preferisce?
Col pelo. Non ho dubbi. Detesto quelle con il “filetto”, quelle tipo alla brasiliana. Lo trovo stupido. Meglio a ‘sto punto depilarla tutta. Che significa ‘sta striscetta de pelo? Non la capisco.

Cruciani per Dagospia:

Giuseppe Cruciani a Dagospia: "Mi piace vedere la mia donna scopata da altri"

Cruciani per Dagospia