Isis crocifigge a Sirte salafita Sheikh Muftah al-Werfali

di Redazione Blitz
Pubblicato il 19 Ottobre 2015 13:51 | Ultimo aggiornamento: 19 Ottobre 2015 13:51

ZAFARAN (SIRIA) – Nel villaggio di Zafaran che si trova ad ovest di Sirte, l’Isis ha crocifisso pubblicamente lo sceicco salafita Muftah Abu-al-Setta Werfali, accusato di aver guidato una rivolta anti-Isis a Sirte. la foto, pubblicata in fondo all’articolo, è sconsigliata ad un pubblico sensibile.

Werfali era stato arrestato due mesi fa. La sua impiccagione è avvenuta in una piazza molto nota di Zafaran. Nel mese di luglio, nello stesso luogo era stato impiccato un cittadino libico accusato di essere una “spia”.

Le esecuzioni pubbliche continuano anche in Libia. Qui, i jihadisti hanno giustiziato un soldato libico e un cristiano del Sud Sudan, ucciso quest’ultimo per “vendetta contro quanto subiscono i musulmani nel suo Paese”. Lo riporta il sito Alwasat. I due uomini erano vestiti con la tuta arancione, secondo quanto si vede in un video. Il soldato è stato ucciso con un colpo di pistola alla testa da uomini mascherati, mentre il cristiano è stato sgozzato. Libya Herald aggiunge che il video sarebbe stato girato vicino Derna.

E mentre continuano gli attacchi terroristici in Israele, l’Isis ha lanciato in rete un nuovo video dal titolo ‘Messaggio ai Mujahideen di Gerusalemme, decapitate gli ebrei’. Il video, di circa 9 minuti, celebra gli attentati ed esorta a “decapitare gli ebrei”. Nel filamto, segnato dal logo “ufficiale” dell’Isis, 4 membri di Ansar Beit al Maqdis, il ramo egiziano dello Stato islamico, invitano alla “guerra santa” in Israele. Si citano le “profanazioni” della moschea al Aqsa a Gerusalemme, e scorrono le immagini delle vittime palestinesi, e dei militari israeliani “da colpire”, tra quelle dei pick up armati in azione nel Sinai. Non mancano gli strali contro la Lega Araba, Abu Mazen e Hamas, “non in grado” di difendere i palestinesi, secondo quanto affermato dai componenti dell’Isis.

Isis crocifigge a Sirte salafita Sheikh Muftah al-Werfali

La crocifissione di Sheikh Muftah al-Werfali (Twitter)