“No Man’s Land”, il libro con le foto delle prostitute in strada prese da Google Street View

Pubblicato il 2 Agosto 2011 14:40 | Ultimo aggiornamento: 2 Agosto 2011 14:40

ROMA – Un tale di nome Mishka Henner ha navigato si internet per scoprire dove gli uomini cercano le prostitute per poi “visitare” gli stessi luoghi utilizzando Google Street View. Il risultato è un libro di fotografie dal titolo “No Man’s Land” (“Terra di nessuno”) che mostra i posti in cui è possibile incontrare prostitute in strada in Spagna, Italia e Romania.

Henner spiega che con il libro si esplorano quegli ambienti urbani e rurali che sono posti “al margine” e in cui si trovano le donne che offrono sesso a pagamento.

Il libro “autoprodotto” e acquistabile quindi esclusivamente online, in Rete ha sollevato un mare di polemiche. C’è infatti chi ha accusato Henner di istigare alla prostituzione con immagini al tempo stesso inquietanti e degne di una produzione alla Stanley Kubrick.

Qui di seguito, alcune delle immagini che si possono trovare all’interno del libro. Naturalmente le foto di Google Street View sono di pubblico dominio ma vedere una donna da sola in pubblico e magari in abiti succinti, può bastare per dire che si tratti di una prostituta?