Londra, ex atleta bulgara coinvolta in un giro di escort di lusso

di Redazione Blitz
Pubblicato il 20 Maggio 2014 21:52 | Ultimo aggiornamento: 20 Maggio 2014 21:52
Londra, ex atleta bulgara coinvolta in un giro di escort di lusso

William e Natalia Cannon

LONDRA – Una ex atleta bulgara è stata coinvolta in un giro prostituzione con la promessa di un lavoro come guida turistica, finendo, invece, a lavorare come una escort di alto bordo nei quartieri chic di Londra. Ad adescare l’atleta, secondo quanto riferiscono i media britannici, sarebbe stata una donna lesbica che gestisce una agenzia di escort: Tatiana Shmyrova, 45 anni.

Sarebbe stato il figlio della Shmyrova, Artyom, a convincere la vittima a trasferirsi nel Regno Unito, dopo aver trascorso insieme a lei delle romantiche vacanze in Bulgaria.

A gestire il giro di escort, molto richiesta tra manager e professionisti inglesi, ci sarebbero stati altre due persone, marito e moglie: Natalia Cannon, 34 anni, e  William, 52 anni. Sarebbero stati loro a promuovere l’attività sul proprio sito www.supreme69.com.

La compagna di Shymrova, Irina Bespalova, 32 anni, avrebbe invece organizzato delle sedute fotografiche per ritrarre le prostitute.

La polizia ha scoperto il giro di prostituzione, iniziato nell’ottobre del 2012, dopo una operazione sotto copertura nel febbraio del 2013. Gli agenti sono riusciti a risalire agli appartamenti degli incontri sessuali dal sito Supreme69.

Ora Shmyrova e i coniugi Cannon sono accusati di traffico di esseri umani e sfruttamento sessuale. Tutti gli imputati si dichiarano innocenti.