Caso Ruby, Simona Ventura: “Si parla sempre del ‘Drago’, ma non vedo le vergini”

Pubblicato il 10 Febbraio 2011 10:01 | Ultimo aggiornamento: 9 Marzo 2015 17:48

Simona Ventura

ROMA — ”Non sono io che convoco le ragazze che sono state ad Arcore. E’ Arcore che chiama quelle che sono venute all’Isola”. Lo dice Simona Ventura al ‘Fatto Quotidiano’ a proposito della partecipazione al programma l’Isola dei Famosi di alcune ragazze che sarebbero coinvolte nelle serate nella residenza del premier.

Marco Lillo chiede alla Ventura: “Non le sembra di essere troppo dura con lei? Sara Tommasi piange con la mamma al telefono, mentre gli amici di Fabrizio Corona continuano a chiamarla per farla prostituire”. Lei replica: “Fabrizio Corona io l’ho denunciato. Pensi se posso difenderlo. Però nessuno ha mai obbligato la Tommasi a cercarlo. Io non vedo santarelle in questa storia. Veronica Lario ha parlato delle “vergini che si offrono al drago”. Bene, si parla sempre del Drago. Eppure non vedo le vergini. Ognuno è libero di fare quello che vuole con il proprio corpo. E aggiungerei un’altra cosa. Ognuno è libero di fare quello che vuole dei propri soldi. A molti italiani maschi piace avere la corte e sono pronti a pagare per questo. Berlusconi non è il primo”.