"Decisione sul bilancio Ue slittano a giugno 2013"

Pubblicato il 20 ottobre 2011 19:00 | Ultimo aggiornamento: 20 ottobre 2011 19:00

BRUXELLES – Condizionata dalla necessita' di definire domenica prossima ''un fondo da duemila miliardi di euro'', per l'Unione europea slittera' di almeno sei mesi la definizione del bilancio pluriennale 2014-2020. Lo ha spiegato il sottosegretario agli affari esteri Alfredo Mantica parlando con i giornalisti a margine della Conferenza sul quadro finanziario della Ue che si tiene a Bruxelles.

Secondo Mantica le trattative sul bilancio settennale della Ue probabilmente si chiederanno a fine giugno 2013, sei mesi in piu' rispetto alla previsione iniziale di chiudere ''entro la presidenza cipriota'' cioe' entro il 31 dicembre 2012.

Mantica ha spiegato che ''e' estremamente difficile in un contesto come quello di queste ore'' fare un programma settennale di bilancio, pari a circa mille miliardi di euro, ''quando domenica si parlera' di un fondo da 2.000 miliardi''.