Krugman: “Merkozy addio, ora più chance per la sopravvivenza dell’Ue”

Pubblicato il 7 Maggio 2012 15:22 | Ultimo aggiornamento: 7 Maggio 2012 16:08

NEW YORK – La vittoria di Francois Hollande, il primo presidente socialista francese in 17 anni, mette fine all’asse franco-tedesco ‘Merkozy’ che ha obbligato a un regime di austerity negli ultimi due anni. E questo significa che ”l’euro e il progetto europeo hanno ora una chance migliori di sopravvivere rispetto a pochi giorni fa”. Lo afferma il premio Nobel all’economia, Paul Krugman, sul New York Times.

Le elezioni in Francia e in Grecia sono stati un referendum ”sull’attuale strategia economica europea, e in ambedue i paesi gli elettori” hanno votato contro. ”Non e’ chiaro come il voto si tradurra’ in un cambio reale della politica, ma e’ chiaro che e’ finito il tempo di una crescita tramite l’austerity”.