Nomine Ue, Sarkozy: “Inglesi grandi perdenti, ma voglio rassicurarli”

Pubblicato il 29 Novembre 2009 10:09 | Ultimo aggiornamento: 29 Novembre 2009 10:09
Il presidente francese Sarkozy

Il presidente francese Sarkozy

Sulla questione delle nomine dei commissari Ue a Bruxelles i britannici “sono i grandi perdenti”. Lo ha detto il presidente francese Nicolas Sarkozy, nel corso di un breve scambio di battute con un giornalista del quotidiano francese Le Monde, a margine del vertice del Commonwealth a Trinidad e Tobago.

“Gli inglesi sono i grandi perdenti di questo affare”, ha confidato Sarkozy riferendosi alla nuova squadra di responsabili Ue, dove la Francia ha incassato l’attribuzione a Michel Barnier di un portafoglio strategico come quello del Mercato Interno.

Una prospettiva, ha detto Sarkozy, “che non vedeva i britannici soltanto esitanti, ma francamente opposti”. E ancora: “E’ la prima volta da cinquant’anni che la Francia ottiene questo incarico”. E “l’accordo sul portafoglio di Michel Barnier è stato concluso tra me e Barroso tre giorni fa”, assicura ancora Sarkozy, aggiungendo: “E’ eccezionale per la Francia.

E la seconda vittoria è che i nostri amici rumeni hanno l’agricoltura”, un altro portafoglio fondamentale per Parigi, che la Francia temeva finisse ai britannici. Sarkozy ha anche annunciato una prossima missione a Londra. Obiettivo? Placare le inquietudini della City e dei politici dopo la nomina di Barnier al mercato Interno. Londra, spiega Le Monde, teme infatti “una volontà regolatrice del commissario francese orchestrata da Parigi”.

Lo riporta l’Ansa.