Lombardo: “Io sorridente su macerie Messina? Fotomontaggio!”. Ma il fotografo: “Tutto vero”

Pubblicato il 22 Ottobre 2009 20:25 | Ultimo aggiornamento: 22 Ottobre 2009 20:25

La foto "incriminata" con Lombardo e Buzzanca

In Sicilia c’è una foto della discordia che ha portato allo scontro tra il governatore Lombardo e il fotografo Enrico Di Giacomo. L’immagine, pubblicata su “Il Fatto Quotidiano”, ritrae il presidente della Regione sorridente sulle rovine di Giampilieri, presso Messina, nelle zone colpite dal nubifragio di qualche settimana fa. Con lui c’è anche il sindaco peloritano Giuseppe Buzzanca, anch’egli sorridente.

Secondo i legali di Lombardo la foto «è l’evidente frutto di un fotomontaggio», per cui gli avvocati stavano valutando «eventuali profili di responsabilità penali».

Ma la replica di Di Giacomo non si è fatta attendere ed è andato giù duro: «Il governatore Lombardo e i suoi legali, con l’incredibile menzogna secondo cui la fotografia pubblicata ieri da Il Fatto Quotidiano, che ritrae il presidente della Regione e il sindaco di Messina Giuseppe Buzzanca sarebbe frutto di un fotomontaggio, sono riusciti a superare gli indecenti sorrisi rivolti al disastro di Giampilieri».

«Ho scattato io quella fotografia – afferma ancora il fotografo – e, poichè solitamente i politici che preannunciano o riservano azioni legali non rispettano mai la propria parola, sarò io a consegnare all’Autorità giudiziaria, insieme alla querela per diffamazione per le affermazioni sul preteso fotomontaggio, il documento originale e chiederò espressamente che venga disposto l’accertamento tecnico sulla genuinità dell’immagine».

Di Giacomo poi auspica che «quando sarà accertato anche in sede giudiziaria che non si tratta di fotomontaggio, mi auguro che Lombardo, oltre a chiedermi scusa, abbia il buon senso e la dignità minima per ritirarsi dalla politica».