Anna Ascani, Maria Elena Boschi e Matteo Renzi: il “triangolo Pd” secondo Maurizio Bianconi

di redazione Blitz
Pubblicato il 6 Settembre 2018 10:59 | Ultimo aggiornamento: 6 Settembre 2018 11:01
Anna Ascani, Maria Elena Boschi e Matteo Renzi: il "triangolo Pd" secondo Maurizio Bianconi

Anna Ascani, Maria Elena Boschi e Matteo Renzi: il “triangolo Pd” secondo Maurizio Bianconi (Foto da Facebook)

ROMA – Mentre si parla di Pd, di riformare il partito e magari dargli un nuovo nome, l’ex presidente del Consiglio, Matteo Renzi, avrebbe indicato la deputata umbra Anna Ascani come possibile nuova segretaria dei dem, anche se lei ha subito smentito, parlando di fake news. Ma Maurizio Bianconi, ex senatore toscano prima in Forza Italia poi nel gruppo misto, su Facebook lancia un retroscena interessante.

Secondo quanto scrive Bianconi, dietro alla candidatura di Anna Ascani alla segreteria del partito ci sarebbe uno scontro ferocissimo interno ai dem che vedrebbe protagonista la ex sottosegretaria alla presidenza del Consiglio Maria Elena Boschi.

Scrive su Facebook Bianconi: “Vi racconto una storia che circolava a Montecitorio. Anna Ascani, giovane deputata Pd passata da area Letta ai renziani, bella donna di piglio ruvido e fisico perfetto, comparsò in tv e fece bene. Era più nei pressi di Lotti che della Boschi e saliva in quotazione. Si diceva che la Boschi si rivolgesse a Renzi avvelenata, prepotente e consapevole delle sue chances con Matteo e la facesse mettere da parte”.

Bianconi ricorda che la Ascani “fu fatta sparire, come solo Silvan sapeva fare. Oggi dicono che Renzi la voglia segretaria Pd. Io mi immagino la Zarina e penso a Renzi… non vorrei essere lui mai, ma specie stamattina”.