Articolo 21: “Con Monti si affronti il conflitto di interessi”

Pubblicato il 17 Novembre 2011 17:45 | Ultimo aggiornamento: 17 Novembre 2011 17:46

ROMA –  In una nota Giuseppe Giulietti e Stefano Corradino, portavoce e direttore di Articolo21 affermano: “Siamo sicuri che sarà lo stesso Monti a trovare il modo di rispondere alle legittime domande sollevate da più parti in relazione ai rischi di possibili conflitti di interesse da parte di alcuni ministri, e a sollecitarli affinché, nel corso del loro incarico, si sottraggano ad altre attività”.

“La discussione che si è aperta e le domande e i dubbi posti confermano la necessità di arrivare immediatamente alla definizione di una vera e propria carta delle incompatibilità e di una nuova normativa che separi nettamente la politica e gli affari, le responsabilità tra chi è chiamato a gestire la cosa pubblica e il diretto coinvolgimento non solo nella gestione dei mezzi di comunicazione ma anche nella gestione o nel controllo di aziende private. Proprio perchè il conflitto di interessi ci può riguardare oggi e nel futuro chi sostiene la necessità di una discontinuità e il superamento della logica berlusconismo e antiberlusconismo ha il dovere di scrivere una stagione nuova”.

“Non abbiamo posto il tema del conflitto di interessi come un’arma contro Berlusconi – concludono Giulietti e Corradino – ma come una questione democratica primaria che debba riguardare tutti indistintamente, e indipendentemente dalla collocazione politica”.