Bossi: “Sono favorevole a Tremonti vicepremier”

Pubblicato il 26 Ottobre 2009 - 11:55 OLTRE 6 MESI FA

Il ministro delle Riforme Umberto Bossi si dichiara favorevole alla vicepresidenza del Consiglio per il ministro dell’Economia, Giulio Tremonti. Alla domanda se Tremonti debba diventare vicepremier Bossi ha risposto: “Secondo me sì”.

“Da ministro – spiega Bossi – Tremonti può stabilizzare. Dal punto di vista economico é un ottimo ministro, poi ha tutti i contatti che servono in Europa”.

Bossi parla a Barlassina dove, con il ministro dell’Agricoltura Zaia, sta inaugurando in un supermercato un reparto dove vengono venduti “prodotti padani”.

Bossi ha quindi proseguito: “Tremonti ha in Europa tutte le conoscenze giuste e se l’Europa insiste, c’é il rischio di dover aumentare le tasse per decreto”.

“L’Europa – ha aggiunto Bossi – serve nelle grandi crisi ma poi bisogna rispettare tutte le sue regole”.

Il ministro delle Riforme ha poi negato che se il ministro dell’Economia, Giulio Tremonti, dovesse diventare vicepresidente del Consiglio, commissarierebbe di fatto Berlusconi, come ha sostenuto il presidente della Camera, Gianfranco Fini. “No – ha detto Bossi- sono tutte stupidaggini. Tremonti è amico di Berlusconi, gli vuole bene e non farebbe mai una cosa del genere”.

Bossi inoltre non si è detto preoccupato per il vertice in corso ad Arcore tra il presidente del Consiglio e i coordinatori nazionali del Pdl. All’osservazione se, dopo l’incontro di sabato, al quale ha partecipato, questo ulteriore vertice possa destabilizzare la maggioranza, Bossi ha affermato: “Noi ci stabilizziamo da soli. Berlusconi non è mica un cretino. Ho un ottimo rapporto sia con Berlusconi sia con Fini”.

“Tremonti è una garanzia perché frena gli spendaccioni che ci sono nel Governo”. “Senza Tremonti – ha detto Bossi – c’é il rischio di dover aumentare le tasse per decreto”.