Minetti e il fidanzato: “Non entrare in quella casa”. Ma di chi è l’indirizzo a Campo dei Fiori?

Pubblicato il 7 Marzo 2011 15:25 | Ultimo aggiornamento: 7 Marzo 2011 15:25

Veduta di Campo dei Fiori

ROMA – “Magari ti hanno visto entrare in quella casa, e dicono: Nicole Minetti a Roma entra nella casa di…”, dice lui. Dall’altro capo del telefono risponde lei: “Eh, non vorrei quello, eh… È una casa in Campo dei Fiori, che non è ovviamente intestata a nessuno di simpatico”, anche se “lo sanno tutti di chi è ‘sta casa, cioè non è che ci voglia una laurea (…). E comunque se ci sono delle foto, mi raccomando, cioè intercettale, che le si comprano immediatamente”.

Lui è il fidanzato della Minetti e lei, ovviamente, è proprio la Minetti. I due fidanzati nella notte tra il 14 e il 15 dicembre hanno una conversazione telefonica di cui la parte appena riportata è solo l’inizio. Il dialogo, quantomeno atipico per due innamorati, continua:

Minetti: “Comunque se ci sono delle foto, mi raccomando, cioè intercettale che le si comprano immediatamente”.

Simone, il fidanzato, “Sì, ma se sei tu a Roma che stai camminando, che te ne frega! (…) Cioè, dimmi che se sei tu con la Cinzia Molena (partecipante al Grande Fratello 5 e attrice di Centovetrine, ndr) certo che te le compro perché non è una bella immagine, proprio sinceramente…”.

Minetti: “No, a prescindere da quello, poi soprattutto magari che entra in questa casa in particolare”.

Simone: “Ah! Cavolo c’hai ragione!”.

Minetti: “Eh! Hai capito? Che non è casa mia e non è casa tua (…) È una casa in Campo dei fiori, cioè che non è ovviamente intestata a nessuno di simpatico (…) Poi magari sono entrata anche con la Cinzia, cioè… e dicono “Ah! Hai capito? Allora alloggiano, fanno disfano””.

Simone: “Beh, ma tanto lui non l’hanno mai visto comunque entrare lì in questi giorni (…) Comunque io glielo dico (al fotografo ndr), qualunque cosa, se fanno delle foto eccetera dalle a me come al solito chee”…”.

Nonostante l’italiano zoppicante e contorto si evincono alcuni elementi interessanti da questa conversazione. Primo: il nodo della questione è una casa a Campo de Fiori a Roma in cui la Minetti sarebbe entrata, da sola o insieme alla Molena. Secondo c’è un “lui” che nessuno avrebbe visto entrare nella suddetta casa e terzo, il fidanzato della Minetti, ha evidentemente rapporti abituali e privilegiati con alcuni fotografi che scattano foto alla sua fidanzata, tanto che se le foto sono scomode o imbarazzanti le può comprare “come al solito” per farle sparire.

Questa conversazione è stata riportata, con maggiore o minore evidenza, da molti quotidiani. Ma nessuno ha posto la domanda fondamentale: ma di chi è questa casa a Campo de Fiori? E che succede lì dentro? Di Berlusconi non può essere, almeno legalmente visto che le residenze del Presidente del Consiglio sono sottoposte a giurisdizione particolare e quindi note. E comunque i due non si riferirebbero a Berlusconi dicendone “uno poco simpatico”. E’ quella casa una sorta di “Olgettina” nella capitale? E’ l’indirizzo di una persona infrequentabile e compromettente e a che titolo è l’uno o l’altro? L’indizio “che non è ovviamente intestata a nessuno di simpatico” se da un lato lascia immaginare che l’intestatario sia una persona diversa dal vero padrone di casa, dall’altro non chiarisce perché l’aggettivo “simpatico” è assolutamente soggettivo. Berlusconi stesso è simpatico a molti e indigesto ad altrettanti. Se la conversazione non fosse tra la Minetti e il suo fidanzato ma tra due pregiudicati il “nessuno di simpatico” potrebbe essere tradotto ed interpretato come il fatto che la casa è intestata a qualche nome poco pulito e quindi poco simpatico alle forze dell’ordine. Ma in questo caso il dubbio rimane anche se, di certo, almeno stando a quanto dicono i fidanzati, dovrebbe essere semplice scoprire di chi è la casa, “non ci vuole una laurea”.

Sarebbe poi interessante sapere chi è il “lui” che non è stato visto entrare. Conoscendo gli attori della vicenda fin troppo facile è attribuire il nome di Silvio Berlusconi a quel “lui” ma non è detto che del Cavaliere si tratti veramente, magari la Minetti si vede segretamente con Bersani e Vendola per architettare una strategia contro il Governo, gli indizi son pochi. Ma se “lui” è Berlusconi, che va a fare a Campo de’ Fiori? E perché ha una casa lì? Sarebbe interessante saperlo. E, infine, ma perché il fidanzato della Minetti ha questo rapporto “speciale” con i fotografi. Ora, è vero che ad un personaggio pubblico come la Minetti può capitare di essere fotografata in situazioni imbarazzanti ed è altrettanto comprensibile che possa sentire l’esigenza di far sparire scatti simili, ma in quante situazioni imbarazzanti si deve essere trovata questa igienista dentale per far si che il suo fidanzato dica “Comunque io glielo dico (al fotografo ndr), qualunque cosa se fanno delle foto eccetera, dalle a me come al solito”.