Corbyn, prime mogli e amanti gelose (“Vattene dalla città”)

di Redazione Blitz
Pubblicato il 21 Settembre 2015 13:10 | Ultimo aggiornamento: 21 Settembre 2015 13:10
Corbyn, prime mogli e amanti gelose ("Vattene dalla città")

Jeremy Corbyn e Diane Abbott alla fine degli anni ’70

ROMA – Continua sul Daily Mail il racconto, ovviamente a tinte sordide, della vita sentimentale di Jeremy Corbyn, neo leader del Labour party. Già era stata rivelata la storia d’amore con Diane Abbott, attivista radicale di colore, alla fine degli anni ’70: il fatto è che quella vecchia storia è tornata d’attualità perché Corbyn l’ha scelta come ministro del suo nuovo governo ombra.

Nell’edizione domenicale il Mail presenta l’intervista in esclusiva della prima moglie – quella che divorziato perché Jeremy il rosso non voleva che il figlio fosse iscritto in una scuola privata – in cui rivela il carattere geloso e ostile fino all’insolenza della Abbott.

Jane Chapman, professoressa e prima moglie di Corbyn, racconta di quando, lei già separata ma comunque assidua nel frequentarlo per via degli impegni politici e giornalistici comuni, Diane Abbott le ingiunse letteralmente di scomparire. “Vattene dalla città subito”, le disse affrontandola direttamente nel suo appartamento. Un confronto duro, minaccioso che fa parte ormai dei brutti ricordi di quella separazione dolorosa.

Quanto alle recenti nomine del governo ombra, la professoressa, come tanti, non si è fatta incantare dalla scelta metà uomini, metà donne, con queste ultime però escluse dai dicasteri pesanti. “Sarà l’ambiente maschile in cui si è formato, il fatto di essere cresciuto con tre fratelli…”.