Elezioni europee 2019, come e quando si vota. FAC SIMILE scheda elettorale

di Gianluca Pace
Pubblicato il 23 maggio 2019 11:11 | Ultimo aggiornamento: 24 maggio 2019 7:47
Elezioni europee 2019, come e quando si vota, FAC SIMILE scheda elettorale e circoscrizioni

Elezioni europee 2019, come e quando si vota, FAC SIMILE scheda elettorale e circoscrizioni

ROMA – Domenica 26 maggio 2019, dalla 7 alle 23, si vota per le elezioni europee. Domenica si andrà alle urne per eleggere 73 nuovi membri del Parlamento europeo. Altri tre seggi verranno poi assegnati all’Italia quando il Regno Unito uscirà dall’Unione Europea.

Come si vota? L’elettore, come sempre, dovrà presentarsi al seggio elettorale in cui è iscritto con un documento d’identità valido e la tessera elettorale.

Per conoscere il proprio seggio elettorale è necessario rivolgersi al proprio Comune di residenza.

5 x 1000

Chi non ha la tessera o l’ha smarrita può richiederla all’ufficio elettorale del Comune di residenza. 

Gli italiani che si trovano nei paesi dell’Unione Europea possono votare presso le apposite sezioni elettorali istituite dalla rete diplomatico-consolare.

L’elettore può tracciare un segno sul simbolo della lista scelta anche non indicando un candidato. Si può votare per una sola lista.

Sulle righe stampate a fianco del simbolo si possono esprimere fino a un massimo di tre preferenze. Una sola preferenza per le liste delle minoranze linguistiche.

Nelle preferenze si deve indicare il cognome (oppure il nome e il cognome in caso di omonimia) dei candidati scelti. Candidati che dovranno appartenere alla lista votata.

Se si sceglie di esprimere due o tre preferenze, ci deve essere l’alternanza di genere, cioè un votato deve essere uomo, l’altro donna. Altrimenti si annullano la seconda e la terza preferenza. Ovviamente libero l’elettore e non legato al genere uomo/donna se vuole esprimere una sola preferenza.

Condizioni particolari di voto.

Degenti in ospedale, infermi, detenuti e non deambulanti possono votare in sezioni diverse dalla propria se non accessibile.

Militari, vigili del fuoco, poliziotti e naviganti possono votare nel Comune in cui si trovano per motivi di servizio.

Il sistema elettorale.

L’Italia è divisa in cinque circoscrizioni elettorali: nord occidentale (Piemonte, Valle d’Aosta, Liguria, Lombardia), nord orientale (Veneto, Trentino-Alto Adige, Friuli-Venezia Giulia, Emilia Romagna), centrale (Toscana, Umbria, Marche, Lazio), meridionale (Abruzzo, Molise, Campania, Puglia, Basilicata, Calabria), insulare (Sicilia e Sardegna).

La soglia di sbarramento è fissata al 4%.

I parlamentari europei saranno eletti con sistema proporzionale. Questo significa che i seggi vengono assegnati alle diverse liste in proporzione ai voti ricevuti.

La scheda elettorale.

La scheda sarà di colore diverso a seconda della circoscrizione elettorale. Sarà grigia per la circoscrizione nord occidentale, marrone per la circoscrizione nord orientale, fucsia per la circoscrizione centrale, arancione per la circoscrizione meridionale e rosa per la circoscrizione insulare.

Il fac simile della scheda elettorale.

CLICCA QUI per scaricare il PDF.

Il fac simile della scheda elettorale per le elezioni europee del 2019

Il fac simile della scheda elettorale per le elezioni europee del 2019

Il fac simile della scheda elettorale per le elezioni europee del 2019, la pagina con le liste

Il fac simile della scheda elettorale per le elezioni europee del 2019, la pagina con le liste

Come si vota? Il video riassuntivo della Rai.