Formigoni: “Le firme anti-Minetti? Iniziativa fuori dal Pdl”

Pubblicato il 22 Gennaio 2011 13:53 | Ultimo aggiornamento: 22 Gennaio 2011 14:00

La raccolta di firme organizzata da alcuni giovani del Pdl per chiedere le dimissioni da consigliere regionale di Nicole Minetti ”è una iniziativa al di fuori del partito”. La precisazione è del presidente della Regione Lombardia Roberto Formigoni.

L’iniziativa era stata lanciata da Sara Giudice, 25 anni, consigliera di zona a Milano per il Popolo delle Libertà. Mille firme per chiedere al Pdl di invitare Nicole Minetti, indagata nel caso Ruby, a lasciare la poltrona di consigliere regionale in Lombardia. Ma l’iniziativa era stata subito osteggiata dai ranghi ufficiali del partito: ”Rappresenta solo se stessa – ha tagliato corto il coordinatore regionale Guido Podestà – I giovani del Pdl sono un’altra cosa”.

Da parte sua Sara Giudice, figlia di Vincenzo, consigliere comunale a Milano ed ex presidente dell’assemblea (sempre per il Pdl), ha spiegato di essersi mossa fuori dai canali ufficiali del partito e di aver raccolto in pochi giorni ”un migliaio di firme” fra i giovani militanti del Pdl via mail, su Facebook e sui moduli.