Gianfranco (Fini) vede rosa: il settimanale Espresso sulle donne di un ex Camerata

Pubblicato il 14 agosto 2010 6:00 | Ultimo aggiornamento: 14 agosto 2010 9:45

da: Espresso

Tommaso Cerno scrise per l’Espresso un profilo dei rapporti tra Gianfranco Fini e le donne.
L’articolo ha inizio così:
Fra gli ex colonnelli di An circola un nuovo sfottò: ‘Adesso che a Montecarlo ci abitano i Fini, le tre palle dei Colleoni sono diventate di velluto’. Sussurrano così a Montecitorio, alimentando la polemica sull’appartamento lasciato ad Alleanza nazionale dalla discendente del condottiero bergamasco Bartolomeo. E finito invece al fratello della compagna di Fini, Elisabetta Tulliani. Se il velluto è preso dalla celebre definizione degli attributi finiani coniata da Daniela Santanchè, quando An confluì nel Pdl, le ‘tre palle’ sono scolpite sullo stemma araldico della benefattrice contessa Anna Maria. L’ultima di una lunga serie di donne che, per amore o politica, hanno segnato la carriera del presidente della Camera. Fra guai e vittorie, applausi e fischi. E spesso lasciando un’ombra di rossetto pure su ribaltoni, epurazioni e ripensamenti.

Leggi l’articolo originale