Politica Italia

Impegno Italia: crescita, lavoro, esodati e coppie di fatto

Impegno Italia: crescita, lavoro, esodati e coppie di fatto

Impegno Italia: crescita, lavoro, esodati e coppie di fatto

ROMA – Enrico Letta ha presentato il suo Impegno Italia, una proposta di patto di coalizione tra i partiti di maggioranza, per restare alla guida del Paese. Una proposta che punta soprattutto su lavoro e crescita. Ma anche su semplificazioni, famiglia e legalità. Questi i punti salienti del programma di Letta :

LAVORO – Contratto di inserimento a tutele progressive per superare il dualismo del mercato del lavoro italiano tra protetti e precari, rafforzamento delle politiche attive, un codice del lavoro semplificato, riforma degli ammortizzatori sociali, interventi a favore degli esodati. Per ciascuno di questi tempi si prevede una tabella di marcia dettagliata. Tra gli altri capitoli inclusi fra le priorità anche l’applicazione dell’accordo tra le parti sociali in tema di rappresentanza e il sostengo al terzo settore.

CUNEO FISCALE – Tagliare il cuneo fiscale di lavoratori e imprese di 13,5 miliardi nel biennio 2014-15, oltre a quelli già previsti dalla legge di stabilità. Altri 13 miliardi sono destinati ad altre “priorità” economiche indicate nel documento.

LOTTA ALL’EVASIONE – La lotta all’evasione sarà rafforzata con il contrasto di interessi tra chi vende e chi compra beni o servizi, dando a chi compra la possibilità di scaricare dalle imposte alcune tipologie di spese. La lotta all’evasione – afferma il documento – si rafforza anche assicurando il rientro effettivo e stabile dei capitali illegalmente esportati all’estero.

SOSTEGNO ALLE FAMIGLIE – Impegno Italia prevede un articolato pacchetto di politiche a sostegno delle famiglie, dalle norme per conciliare il lavoro e la cura familiare fino al bonus-bebè. Il Documento prevede anche “una revisione degli strumenti di rilevazione delle condizioni economiche, unificando le detrazioni Irpef per i familiari a carico e gli assegni familiari in un unico istituto di sostegno concentrato sulle famiglie, soprattutto quelle  con figli. Il nuovo istituto sarà rivolto a tutti i nuclei familiari, con trasferimenti maggiori per i più poveri (secondo parametri Isee)”.

CONFLITTO D’INTERESSI E FALSO IN BILANCIO – Disciplinare i conflitti di interesse e rafforzare la normativa penale del falso in bilancio. È necessario prevenire la formazione di conflitti di interesse” per chi ricopre cariche di governo, si legge, o altri ruoli di responsabilità.

COPPIE CONVIVENTI – “L’Italia è uno dei pochi paesi dell’Europa occidentale che non ha una legislazione in materia di diritti delle coppie conviventi. Per questo ci impegniamo a elaborare una proposta per la disciplina dei diritti delle coppie conviventi” entro “il secondo trimestre” 2014.

LEGALITA’ – “Qui ci sono questioni per il rilancio dell’economia del paese. Questioni che passano anche per l’ ultimo capitolo, fondamentale. Quando ci guardano da fuori dicono “avete tante qualità ma uno stato diritto debole”. Il grande e impegnativo sforzo è dunque un pacchetto, un intervento contro i patrimoni criminali, le mafie, per la legalità. Per fare del nostro Paese, un paese molto più trasparente”.

GIOCO D’AZZARDO – “Quattro italiani su dieci giocano d’azzardo e il fenomeno è in progressivo aumento. In media il 10% di questi giocatori è a rischio dipendenza, con conseguenze drammatiche”. L’impegno di Letta in tal senso è di rivedere la tassazione del gioco d’azzardo anche alla luce delle indicazioni derivanti dall’ordine del giorno in materia già discusso e votato dal Parlamento.

To Top