Liberalizzazioni, Monti: “Emendamenti? Reazione di corpi vivi”

Pubblicato il 14 Febbraio 2012 21:58 | Ultimo aggiornamento: 14 Febbraio 2012 23:15

ROMA, 14 FEB – I 2299 emendamenti presentati al decreto liberalizzazioni, ”sono espressione della reazione dei corpi vivi” e delle categorie contro le misure del governo.

Cosi’ il premier Mario Monti a Rapporto Carelli. Monti riconosce che ci sono anche ”emendamenti migliorativi: ne conosco qualcuno”. Ma aggiunge che decidere quali recepire ”e’ lavoro che in dettaglio stanno facendo i miei colleghi responsabili delle varie materie, con un presidio centrale affidato al sottosegretario Antonio Catricala”’.

”E’ chiaro che in materia di liberalizzazioni gli interessi che si vanno a toccare sono tantissimi e riguardano tantissime categorie”, sottolinea Mario Monti. E queste categorie, aggiunge, ”o sono presenti in Parlamento o hanno rapporti di vicinanza politica” ai partiti in Parlamento.

”Uno dei vantaggi di questa strana forma di governo – dice il presidente del Consiglio – e’ poter chiamare a un contributo tutte le categorie, in modo che sia una soluzione bilanciata, un disarmo bilaterale”