M5S. “Grillini” sul web: “Napolitano non è il nostro presidente”

Pubblicato il 8 Maggio 2012 - 16:41 OLTRE 6 MESI FA

ROMA – ''Napolitano non e' il mio presidente!''. Una selva di 'vaffa' travolge il presidente della Repubblica. Sul blog di Beppe Grillo, i militanti e sostenitori del Movimento 5 Stelle sommergono Giorgio Napolitano di fischi e pernacchie virtuali, dopo la battuta da lui pronunciata sul risultato elettorale del M5S: ''Non vedo nessun boom''.

''Napolitano, ti devi dimettere!'', urla Andrea. E Silvia: ''Napolitano vergogna! vergognatevi tutti!''. ''Ha offeso me e tutti i simpatizzanti 5 Stelle: chi ha l'arteriosclerosi non dovrebbe governare'', afferma Daria. ''L'unico boom che ricorda e' quello degli anni '60? – commenta Alessandro – E' la conferma che politicamente e' fuori dal tempo e dalla storia''.

I messaggi sono decine e continuano ad affluire sulle pagine del blog di Grillo: ''Oggi alla riunione di condominio ho mandato affanculo l'amministratore… mi ricordava Napolitano!'', scherza Fabiana. ''Il sig. Giorgio Napolitano (non e' il mio presidente della Repubblica) nega l'exploit del Movimento. Peccato che milioni di cittadini italiani che hanno votato poche ore fa non la pensino come lui!'', commenta Gennaro.

''Napolitano e' degno di quell'epoca della partitocrazia che va definitivamente a estinguersi – aggiunge Max R. – A lui l'onore di fare ai partiti esequie di stato quale portavoce della loro immoralita'''.

C'e' chi scherza: ''Urgente. Una badante per Napolitano…'', ''il presidente legge la Pravda''. C'e' chi propone di scrivere al Quirinale ''in maniera chiara e rispettosa (anche se e' difficile)'', per dire che le parole del capo dello Stato non sono ''democratiche''. E ci sono infine alcuni che usano toni molto duri. ''Napolitano trovati un loculo e sparisci!'', scrive Francesco.

''Napolitano e' un vecchio rincoglionito che spara cazzate per difendere la vecchia marcia politica nella quale mangia anche lui perche' e' piu' corrotto degli altri – si spinge oltre Franco – Napolitano e' la spazzatura dell'Italia e andrebbe fucilato alla schiena per tradimento alla patria''.