Matteo Renzi: "Io per la casa pago il mutuo, altri usano i soldi del partito"

Pubblicato il 17 Maggio 2012 14:48 | Ultimo aggiornamento: 17 Maggio 2012 15:10

FIRENZE – ''Non tutti sono uguali'', visto che c'e' ''chi usa i soldi del partito per comprarsi la casa'' mentre io ''faccio il mutuo''. Lo scrive il sindaco di Firenze Matteo Renzi, in una nota nella quale replica alle dichiarazioni dell'ex tesoriere della Margherita Luigi Lusi.

''Credo alla trasparenza assoluta come dovere di un pubblico amministratore. Possiedo – sottolinea Renzi – insieme a mia moglie una casa acquistata con un mutuo acceso presso la Cassa di Risparmio di Firenze, muto che termineremo di pagare nel 2034. Mia moglie ha una Volkswagen Sharan, io mi muovo in bici o con l'auto elettrica del Comune. Non ho titoli azionari – aggiunge – non ho seconde o terze case, non ho patrimonio da dichiarare. In banca in questo momento ho 23.147 euro, comprensivi dell'anticipo del mio libro''.

''Non tutti sono uguali – afferma Renzi – c'e' chi usa i soldi del partito per comprarsi la casa, c'e' chi ha la paghetta, c'e' chi compra la laurea. Io – evidenzia il 'sindaco rottamatore' – faccio come tutti gli italiani: se ho da comprarmi la casa, faccio il mutuo. Se ho da laurearmi, vado all'universita'. Vivo (bene) con il mio stipendio di circa cinquantamila euro netti all'anno e con lo stipendio di mia moglie, insegnante precaria della scuola pubblica''.

Infine, in merito alla pubblicazione, annunciata nei mesi scorsi, dell'elenco dei nomi dei finanziatori privati della sua campagna elettorale, rispondendo alle domande dei giornalisti Renzi ha ricordato che ''esiste una normativa nazionale, che prevede la privacy''.

''Io – ha proseguito Renzi – ho chiesto a tutti di essere autorizzato, purtroppo non tutti mi stanno dando le necessarie liberatorie''. I finanziatori sono oltre 150 e oggi Renzi ha spiegato di aver ricevuto le autorizzazioni ''da circa la meta'''.