Migranti, Viminale: sbarchi dimezzati nel 2019

di Redazione Blitz
Pubblicato il 25 Dicembre 2019 13:13 | Ultimo aggiornamento: 25 Dicembre 2019 13:13
Migranti, Ansa

(foto d’archivio Ansa)

ROMA – Gli sbarchi dei migranti in Italia sono dimezzati nel 2019. A rivelarlo sono i dati del Viminale, secondo i quali quest’anno sono arrivati 11.439 migranti, il 50,72% in meno rispetto al 2018, quando ne sbarcarono 23.210. Un dato che aumenta ancora di più rapportandolo con il 2019, quando arrivarono 118.914 migranti, il 90,38% in più rispetto a quest’anno.

Secondo i dati del ministero dell’Interno, aggiornati al 24 dicembre, il maggior numero di migranti sbarcati in Italia sono di nazionalità tunisina (2.654). Seguono i pachistani (1.180) e gli ivoriani (1.135). I minori stranieri non accompagnati sono stati 1.618, circa mille in meno rispetto al 2018 e 14mila rispetto al 2017.

Ocean Viking, sbarcati i migranti a Taranto.

Intanto sono sbarcati a Taranto i 159 migranti trasportati dalla Ocean Viking, la nave gestita da Medici Senza Frontiere con Sos Mediterranee che li ha salvati da diversi naufragi avvenuti al largo della Libia. A quanto si è appreso, tra loro ci sono 20 donne e una quarantina di minori.

Nelle scorse ore il Viminale aveva assegnato il porto pugliese alla nave di Sos Mediterranee e Msf. La Prefettura di Taranto ha organizzato l’assistenza ai profughi con Comune, Polizia locale, Autorità portuale, Comando Marittimo Sud, Vigili del Fuoco, Asl, 118, Croce rossa, associazioni di volontariato e forze dell’ordine. I migranti sono stati trasferiti in bus allo hotspot di Taranto per le procedure identificazione e foto-segnalamento. I minori non accompagnati troveranno temporanea sistemazione in strutture comunali in città. La Commissione europea ha già attivato la procedura per la redistribuzione dei migranti; Francia, Germania e Portogallo hanno già dato le prime disponibilità ad accogliere quote di richiedenti asilo.

Fonte: Ansa.